quartiere arte2casa morra2museo nitsch2shimamoto2LOGO TOP VIGNA

Paul Renner

RennnerPaul Renner nasce a Bludenz, in Austria, nel 1957. A partire dalla fine degli anni settanta è assistente di Arnulf Reiner e di Hermann Nitsch. Il suo interesse si rivolge sin dall’inizio verso le atmosfere rarefatte e disincantate del decadentismo, particolarmente affascinato dalle figure di D’Annunzio, Wilde e Huysmann. Indossando gli abiti del dandy, Renner dipinge e mette in scena ambientazioni naïves: vasi, brocche e poltrone dallo stile baroccheggiante, colori cupi, contorni pregnanti, simboli mistici e allegorie, scene mitologiche e ricordi di antiche leggende popolari. L’immaginario onirico è per Renner una continua fonte d’ispirazione che introduce nei suoi dipinti elementi fantastici e visionari, ottenuti matericamente tramite una combinazione di pigmenti e sostanze organiche, come resine di pino, cera d'api, tinte vegetali, coloranti per alimenti, inchiostro, sangue, spezie, foglie secche, bitume, flatting, oro, piombo, pelle di maiale, olio di zucca. Nel 2000 fonda a Londra l'Hell Fire Touring Club, un'associazione di chef, artisti, scrittori, artigiani e collezionisti in spedizione per l'Europa e il Mediterraneo, alla ricerca di Wunderkammer e personaggi misteriosi. La prima mostra si tiene a Napoli nel 2002, presso la Fondazione Morra. Nel 2014 inaugura presso la Kunsthalle di Vienna il suo progetto più ambizioso, l'Hell Fire Dining Club, un'installazione di dipinti, oggetti di wunderkammer e scenografie teatrali, insieme con cibi e cocktail dal sapore estremamente decadente. Nel 2009 sempre con la Fondazione Morra, presenta Esilio a Capri, una narrazione sulle personalità celebri che hanno abitato la splendida isola. Nel 2014 all'Osservatorio Astronomico di Capodimonte di Napoli crea Supernova 1604 reloaded, un'installazione, in parte commestibile, che ricorda l'esplosione di una supernova avvenuta nella nostra galassia il 9 ottobre del 1604, scorta da Keplero che le dedicò un volume. Nel 2015, nell’ambito del grande evento espositivo L’Albero della cuccagna. Nutrimenti dell’Arte, a cura di Achille Bonito Oliva, diffuso in tutta Italia, con il coinvolgimento di più di 30 artisti chiamati a realizzare opere ispirate al soggetto iconografico dell’albero della cuccagna, Paul Renner presenta un’imponente scultura commestibile ludica, ideale capitolo di un nuovo eclettico romanzo artistico-visivo nell’incanto della Vigna San Martino di Napoli - patrimonio naturale sottoposto a vincolo monumentale.


L’Albero della Cuccagna - Nutrimenti dell’Arte 2015
Vigna San Martino, Napoli

L Albero della Cuccagna di Paul Renner video

Nell’ambito del grande evento espositivo L’Albero della cuccagna. Nutrimenti dell’Arte, a cura di Achille Bonito Oliva, diffuso in tutta Italia, con il coinvolgimento di più di 30 artisti chiamati a realizzare opere ispirate al soggetto iconografico dell’albero della cuccagna, Paul Renner ha presentato un’imponente scultura commestibile ludica, ideale capitolo di un nuovo eclettico romanzo artistico-visivo nell’incanto della Vigna San Martino di Napoli - patrimonio naturale sottoposto a vincolo monumentale. 
Leggi tutto

 

Dentro/Fuori, Wine&Thecity 2015
Museo Nitsch, Napoli

Per la prima volta, Fondazione Morra/Museo Hermann Nitsch ha aperto le porte a Wine&Thecity presentando una performance di Paul Renner, artista austriaco di fama internazionale, già assistente di Arnulf Rainer e di Hermann Nitsch. Con la sua forte carica performativa e sensoriale, Renner ha allestito un banchetto per soli 50 ospiti: un’opera culinaria, un’azione d’arte, site-specific, che mescola le diverse suggestioni e ispirazioni dell’artista, appassionato di contaminazioni e in constante dialogo con pratiche diverse.

Leggi tutto

Fondazione Morra

Vico Lungo Pontecorvo 29/d
80135 Napoli

Orari: lunedì-venerdì 10- 19 | sabato 10-14

Info Point

Tel +39 081 5641655
Fax +39 081 5641494

info@fondazionemorra.org

Menu

Newsletter
Privacy & Cookie Policy