quartiere arte2casa morra2museo nitsch2shimamoto2LOGO TOP VIGNA

L’Albero della cuccagna. Nutrimenti dell’arte
Luca Maria Patella

16 OTTOBRE 2016 Spoleto
A cura di Achille Bonito Oliva

Nell’ambito del grande progetto espositivo ideato da Achille Bonito Oliva, Luca Maria Patella ha presentato un’imponente scultura giocosa, ludica, ideale per grandi e piccini, un’opera “ironico-seria”, un albero che non è né buffonesco, né serioso, ma profondamente linguistico. Il Comune di Spoleto e la Fondazione Morra di Napoli hanno inaugurato l’opera di Luca Maria Patella sabato 17 ottobre alle ore 11.00 in piazza Pianciani. Spoleto, da sempre meta estiva dell’artista, ha reso omaggio all’artista con l’albero della Cuccagna che ha allietato tutti i giovani studenti spoletini. Scrive Patella a proposito di questo suo ultimo lavoro:

la CUCCAGNA - linguistica e odorosa - contornata da PANOCCHI   veloci

I linguaggi sono come serpenti, pericolosi e vitali, che scappano da tutte le parti. Già nei ’60, parlavo di “ironico-serio”: due aspetti dialettici (ma attenzione! non si tratta né di buffonesco, né di serioso).

Ecco un primo aspetto: il mio Albero della CUCCAGNA si è “insediato” nel cuore della città in piazza Pianciani. Albero della vita, del battesimo, della Sapientia? Ha anche forse “occhieggiato” lo scolabottiglie del grandpère Marcel. Si notano lassù quattro enormi Caramelle Colorate, che mettono in evidenza quattro scritte, formanti una e-mail telegrafica: è Rino che comunica alla sorella Mella, che l’altra sorella, Della è morta. Le manda anche il nipote Lino, per spiegarle e consolarla. La missiva la manda Rino. Salvo che non si è accorto di aver scritto una sciarada concreta (per non dire...concretina!). In cima alla Cuccagna, svetta poi un Pitalone Colorato (come nei pagliai) che esibisce una scritta: PÒ2, cioè… popò?!

Tutto intorno all’Albero, corrono una decina di bimbi–PANOCCHI, con in testa un Panama, fornito, sulla Cupola, di un pinocchiesco sfilatino di Pane, nonché di due grandi Occhi.

Ogni Panocchio tiene in mano un Nastro colorato, che pende da una grande Ruota di Carro situata alla sommità dell’Albero: girando i bimbi, i nastri si avvolgono intorno alla Cuccagna. Ed ecco l’aspetto nascosto dell’Installazione: Le Caramellone ed i nastri sono dei “4 Colori” delle Funzioni Psicologiche (rosso-sentimento, blu-pensiero, verde-sensazione, giallo-intuizione) secondo C. G. Jung, anni ’20. Mentre, i Panocchi citano… un’opera di Duchamp del ’12: re e regina, attorniati da nudi veloci…

Ma ora mi “arresto”, vi ringrazio, vi saluto

e sono (chi? io e loro!) il vostro

Luca Maria Patella

Fondazione Morra

Vico Lungo Pontecorvo 29/d
80135 Napoli

Orari: lunedì-venerdì 10- 19 | sabato 10-14

Info Point

Tel +39 081 5641655
Fax +39 081 5641494

info@fondazionemorra.org

Menu

Newsletter
Privacy & Cookie Policy